Di come il mondo virtuale unisce persone ed ideali | Iris Verde

Sono Natalia Bisogni, artista visiva e artigiana, mamma, moglie e da sempre una riciclatrice seriale.
Un anno e mezzo fa circa non avrei mai immaginato di essere qui a scrivere un articolo su un blog e neanche di averne il coraggio.
In quel periodo ho ricevuto un messaggio su Instagram da una ragazza di nome Susan che mi voleva conoscere perché affascinata dalle mie creazioni ed interessata a venderle sul suo sito.
All’inizio ho pensato alle solite fregature del web e poi ho dovuto ricredermi. Susan aveva deciso di creare “Iris Verde”, una piattaforma online che offre soltanto prodotti ecosostenibili, scelti con cura e a prezzi, anche questi, sostenibili.
La sua idea era ed è quella di cercare di coinvolgere una fetta di mercato giovane che vuole essere più attenta al rispetto per l’ambiente ma che non ha ancora molte risorse per farlo. Predilige piccole produzioni e creazioni artigianali spaziando dai prodotti per la cura della pelle ai complementi d’arredo creati con materiali di recupero, passando per gli accessori e intimo fatti di materiali e fibre innovative.
Da quando ci siamo conosciute abbiamo sempre collaborato, partecipando a fiere e mercati del settore e su Iris Verde, dove si possono trovare alcune delle mie creazioni.
Dalla fine del 2019 abbiamo deciso di ampliare questo sodalizio creando “tuttoriciclato©” – canale dedicato ai miei prodotti all’interno della piattaforma. 
Inoltre, con mio grande onore, dal 2020 Susan mi ha affidato la cura di questo blog.
Oltre agli aggiornamenti sui temi caldi sull’ambiente e sulle innovazioni nel campo dell’ecosostenibilità, nel blog sarà presente una rubrica con tutorial per creare a mano degli oggetti per la casa con materiali di recupero all’insegna dell’economia circolare.
Tutti i suggerimenti per nuovi argomenti da trattare sul blog saranno ben accetti, pertanto non esitate a contattarci!
Ho conosciuto Susan davanti ad un caffè caldo in centro a Milano e ho capito subito che avevo trovato una persona speciale, con cui condividevo ideali di sostenibilità e rispetto per l’ambiente, non solo, e non scontato, avevo trovato una persona che rispetta il lavoro altrui.
E a dispetto di quel che si pensa comunemente tutto questo è stato possibile grazie al mondo virtuale che dà voce alle idee ed unisce i loro ideali.
Vi lascio il primo tutorial che ho ideato dopo aver partecipato, l’anno scorso, alla Make Something Week a Milano, insieme a Greenpeace. Un esempio di economia circolare e upcycle.
Da una maglietta che sarebbe finita in pattumiera si riesce ad ottenere un accessorio originale, unico ed anche ecosostenibile utilizzando solo le mani e un paio di forbici.

Ecco il link e alla prossima!

Articolo tratto da Iris-Verde.com

tuttoriciclato – Guardo sempre in giro con occhi curiosi. La testa frulla e mischia tutto quello che vedo e che ho imparato negli anni, sempre alla ricerca di nuove connessioni, di nuovi intrecci, di nuove possibilità. Di base c’è l’Accademia di Belle Arti e la scuola di design che mi hanno dato le nozioni e gli strumenti per mettere in moto la creatività latente. Poi c’è la vita, la politica, il pianeta, la famiglia, ci sono gli amici, i viaggi e dovendo scegliere, ha vinto il riciclo e sono diventata una riciclatrice seriale. Amo i libri, il colore verde e le giraffe. E, soprattutto, la mia famiglia che mi supporta e sopporta nelle mie avventure d’arte. https://www.instagram.com/tuttoriciclato/

Lascia un commento