#acasaconartigianisocial

Eccoci quì, è davvero strano che la mia piccola rubrica di Pensieri Artigianali iniziata un anno fa grazie alla community di Artigiani Social, torna a raccontarvi qualcosa in questo periodo; ma ecco cosa succede a stare in casa, si trova il tempo per riprendere cose che adoravi fare ma hai dovuto mettere di lato…
Ci troviamo in un periodo davvero strano: il nostro paese è chiamato ad affrontare un momento di quarantena che non è indifferente a nessuno. In questi ultimi giorni ho pensato a buttar giù una lista di suggerimenti per attività da svolgere in casa da condividere con la nostra community di artisti artigiani e chiunque ci segue, ed in più, mi piacerebbe che, chiunque ne abbia voglia, inserisse nei commenti attività che sta facendo a casa, idee da condividere per  trascorrere più velocemente queste giornate. Attreverso suggerimenti, consigli e confronti, possiamo scoprire nuove attività da fare da soli o in compagnia del partner, con i figli piccoli e grandi, genitori e nonni, per sentirci “meno soli”. Questo articolo è dedicato alle persone di tutte le età, proveninza geografica, sesso o religione, artisti e artigiani, lavoratori, pensionati, disoccupati, adulti, adolescenti, bambini, nessuno è escluso e tutti possono dare suggerimenti.Vediamo adesso nel dettaglio, alcuni consigli che ho pensato di condividere restando in attesa di ascoltare anche i vostri.
Per prima cosa vi consiglio di munirvi di  carta e penna o per chi preferisce, scrivre al pc, così potete appuntare idee che vi vengono in mente o suggerimenti che volete seguire. Potreste anche creare una piccola tabella che funga da cronoprogramma o orario scolastico, inserendo una colonna per i giorni della settimana e una con gli orari, così da dividere ciascuna macro attività in un momento preciso della giornata e, successivamente, scegliere quale attivare fare nello specifico .  Per esempio lunedì ore 12 Cucinare (macroattività) in particolare sclego di preparare un piatto vegetariano (microattività).. e così via tutti i giorni a tutti gli orari, come esempio di seguito.

Naturalmente è un esempio puramente indicativo, c’è chi lavora la mattina, il pomeriggio, tutto il giorno, chi non lavora. Chi ha i figli con cui dividere le attività, chi un partner o chi è da solo; chi un’attività può farla ogni giorno chi mai; chi rispetta gli stessi orari, chi neanche mezzo!

Insomma, è solo un’idea, una possibilità, nessuno vi obbliga a seguirla ma se volete potete utilizzarla come spunto per organizzare il vostro tempo. Poi, se non amate fare tabelle, potete benissimo appuntare solo le attività che vi interessano e decidere quotidianamente quale preferite svolgere.

N.B: Vi ricordo che, per ogni suggeriemento che trovate di seguito, potete consultare internet per trovare spunti e indicazioni precise. Non inserirò link diretti per evitare ogni tipo di pubblicità ma inserendo le parole chiave sui motori di ricerca, troverete link utili e spunti interessanti.

E ora iniziamo! Ecco i miei 10 consigli per sopravvivere in quarantena:

Curate la vostra persona. (o almeno più del solito).

 Dedicate del tempo a voi stessi, 10 minuti, 1 ora, 2 ore… Fate una bella doccia o un bagno caldo, e accompagnate questo momento con della musica o approfittate per ascoltare il silenzio e rilassare ogni parte del vostro corpo. Manicure, pedicure, corpo, e per le donne (trucco e parrucco). Siamo in quarantena, non in guerra, non lasciamoci andare del tutto; ogni parte del nostro corpo può essere coccolata anche da casa, non occorre necessariamente ricorrere ad estetiste e parrucchieri. Fatevi dei piccoli massaggi ai piedi, alle mani, al viso. Divertitevi a provare smalti, trucchi e sperimentare nuovi accostamenti di vestiti dimenticati nell’armadio. Travestitevi, non solo per i più piccoli, anche i grandi!

Fate attività fisica.

Chi ha detto che se chiudono palestre e centri sportivi non possiamo più tenerci in forma?
Esercizi a corpo libero, yoga, ballare, saltare, sono tutte attività che scaricano adrenalina e possono essere svolte tranquillamente a casa. Su youtube ad esempio, troverete moltissimi canali gratuiti da cui prendere spunti e lezioni private.
Coinvolgete anche i vostri figli nel svolgere, in vostra compagnia, una leggera ginnastica. Si sentiranno ricaricati e magari, andranno pure a dormire prima ;).
Per i pensionati o over 60, non pensate di essere troppo vecchi per muovere il vostro corpo; esistono tanti esercizi di ginnastica dolce da svolgere anche seduti su una sedia, non permettete al COVID-19 di fermare il vostro corpo e la vostra mente, in questo modo uscirete dalla quarantena più forti ed energici di prima.

Cucinate.

Abbiamo gas ed elettricità a disposizione, non occorre accontentarsi di scatolette, surgelati o cibi pronti, anzi è proprio il momento per preparare piatti sfiziosi ed elaborati. Non bisogna cucinare solo quando si hanno ospiti, anche noi stessi ci meritiamo coccole culinarie. Apparecchiate la tavola, utilizzate servizi conservati solo per le grandi occasioni, sostituite bicchieri, piatti da portata, tovaglioli colorati. Cambiate anche posto dove consumare il pasto: una volta apparecchiate in un tavolino basso circondato dai cuscini, o servitevi la colazione a letto. Mangiate una pizza sul divano o a tavola dove tutto è apparecchiato. E non dimenticate di divertirvi in cucina! Trasformate una zuppa di legumi in hamburger o polpette, un insalata pronta in un tripudio di colori primaverili, sbizzarritevi a fare forme strane con patatine fritte, preparate torte, muffin, biscotti con i vostri piccoli, ma anche pizze, pane, focacce!
Sperimentate tante ricette: vegetariane, vegane, orientali, messicane,… Provate diverse cotture a vapore, a pressione, alla piastra; preparate salse e condimenti strani, insomma non limitate la vostra fantasia, i supermercati sono aperti e forniti di tutto, anche se ci tocca fare la fila, possiamo trovare diversi ingrediente per rendere più allegri sia i nostri pasti che le nostre giornate.

Studiate.

Non parlo solo dei compiti a casa che molti studenti devono fare, parlo di studiare rivolgendomi a tutti, grandi e piccoli. Oltre a poter leggere i libri che avete in casa e non avete mai avuto il tempo di inziare, vi ricordo che online trovate ebook o tante piattafore che attendono il vostro ordine da spedire a casa. Potete imparate una nuova lingua, una nuova cultura o religione; potete studiare un argomento che vi sta a cuore ma non avete mai approfondito, botanica, medicina, farmacia, storia, geografia, politica, sociologia, antropologia, psicologia,… Potreste concentrarvi per imparare nuove tecniche di marketing, o come funziona un programma particolare del pc; potete studiare le piante, gli animali, i mutamenti climatici. Guardate documentari alla tv, spulciare su internet tutte le novità riguardo prodotti ecosostenibili nel mondo. Potreste riprendere a suonare uno strumento musicale o imparare da zero. Dedicate del tempo anche ad affinare le vostre doti da cantante o ballerino e, se non l’avete mai fatto, iniziate adesso, non è mai troppo tardi per imparare. Infine, potreste anche dilettarvi nella recitazione, imparare poesie, prosa, iniziare a disegnare, dipingere, creare piccoli manufatti, insomma potete fare quello che volete, l’avete capito?! E per i nostri artigiani e artisti, lo so che forse alcuni hanno perso la voglia, l’ispirazione, altri non posso recarsi al proprio studio o laboratorio (come me :(), altri ancora hanno bisogno di materiali ma i negosi sono chiusi, lo so, è difficile e per alcuni di più; ma se ci buttiamo giù è la fine, anche noi possiamo provare a sperimentare nuove cose, anche noi possiamo incanalare la nostra creatività, anche se solo temporaneamente, in altre attività. Confrontiamoci, sosteniamoci, aiutiamoci!

Viaggiate.

Chi ha detto che non possiamo più spostarci e visitare posti nuovi?
Esistono moltissimi musei aperti online che ti fanno fare i giri più belli. Potete esplorare il mondo con google earth ed andare dove volete a costo zero. Avete la possibilità di studiare un paese che avreste sempre voluto visitare ma non avete avuto il tempo per farlo, oppure organizzare un viaggio da fare quando tutto questo sarà finito…

Giocate e costruite.

Usate le carte, fate il gioco dei mimi, karaoke, recuperate giochi di società abbandonati in cantina, memory, jenga, bang, shangai, twister, l’allegro chirurgo, no panic, nomi cose e città, domino, risiko, cluedo, monopoli e chi più ne ha più ne metta!
Fate un puzzle e se non l’avete, createlo; imparate trucchi di magia, costruite il mondo con i lego, inventate un gioco da tavola, costruite un piccolo rifugio con coperte e cuscini dove trascorrere momenti segreti, una pista infinita per le macchinine che percorre tutta la casa; disegnate, colorate, impastate. Giocate al pc, al cellulare, con la console, avete un universo infinito di possibilità, non fermate la vostra immaginazione!

Ordinate e pulite.

Chi non ha qualcosa da ordinare in casa? Un cassetto abbandonato, un armadio, una libreria, una scrivania, una dispensa…
Ordinate fatture, bollette, scartoffie, libri… E se tutto questo già l’avete perfettamente organizzato, bene passate al vostro pc. Ci saranno alcune cartelle abbandonate sul vostro desktop, o un hard disk stracolmo. Alcuni avranno (come me ;)) infinite cartelle di fotografie digitali da catalogare. In quest’ultimo caso, vi ricordo che guardare le vecchie foto è un’attività molto stimolante anche per i più piccoli, anche prima dei pisolini o per coinciliare il sonno. Raccontate viaggi passati, rivivete momenti divertenti o giocare a “Indovina, chi è nella foto ?”.
E poi pulite! Pulite dove non fate da tanto, senza vergogna. Mensole alte, sotto il divano, dietro la lavatrice, i vetri delle finestre; ordinate il frigorifero, sbrinate il freezer, lavate le tende, i tappeti, i cuscini… Questo suggerimento non è rivolto solo alle donne di casa ma tutti, adulti e bambini, possono diventare perfetti ometti di casa.

Fate giardinaggio.

Travasate piante abbandonate, pulite i vasi, eliminate le foglie secche. Giocate con la terra, piantate piccole piante grasse raccolte per strada o seminate i semi della frutta. Non importa se avete un piccolo balcone, un terrazzo, una veranda, un giardino o niente di tutto ciò, avete comunque la possibilità di coltivare qualcosa.
Ricordate: anche mettere quattro lenticchie dentro un batuffolo di cotone e vedere spuntare piccole foglioline dopo alcuni giorni, può essere un’esperienza divertente, per grandi e piccoli.

Parlate e scrivete.

Chi ha detto che non uscire limita la comunicazione?
Parlate con chi volete, quanto e dove volete! Siamo tutti in casa no?! E allora chiamate un vecchio amico, un parente, un collega. Potete utilizzare  il telefono, fare una videochiamata, scrivere in chat, mandare un email o per i più nostalgici, tornate a scrivere lettere da imbucare. E se non avete voglia di parlare o scrivere a nessuno, fatelo con voi stessi. Scrivete una storia, inventate una fiaba o una favola con i vosti figli, dedicatevi alla stesura di un romanza, un racconto, una sceneggiatura, un progetto, un diario, propositi per il futuro. E per i meno timidi, parlate attraverso le storie, su instagram e facebook, raccontate le vostre giornate, condividete i vostri pensieri e le vostre idee, non siamo soli, siamo #distantimauniti

Cinema in casa.

Ultimo ma non per importanza, guardate film, serie tv, cartoni animati, documentari, avete tutto a portata di mano! Digitale terrestre, Netflix, Prime Video, Infinity, NowVideo e tanti altri… Potete vedere tutto ciò che volete, accompagnati da una grande ciotola di pop corn sia da soli che in compagnia.

Ricordate, ognuno di questi momenti potete farlo quando e come volete. Creare un programma giornaliero dedicando un orario o un giorno preciso ad un’attività non è obbligatorio, potete anche alzarvi la mattina e decidere cosa vi va di più quel giorno, anche nulla. L’importante è ricordare che, anche se molti di noi in questo momento si trovano soli in casa, in realtà non è così. Potete condividere questo momento con chi volete, attraverso i social, con una telefonata o usare skype; potete giocare, parlare, cucinare con persone lontane e abbattere ogni distanza!
So che in certi momenti, indistintamente da chi sta affrontando questa quarantena vivendo da soli  o in compagnia, sembra che tutto si fermi, che siamo bloccati dentro le nostre stesse case, che l’ansia possa avere il sopravvento e l’angoscia che tutto non finirà presto, diventa sempre più pressante ma non è così, dobbiamo resistere ed essere forti, per noi stessi e per gli altri.
Abbiamo la possibilità di superare tutto questo insieme, abbiamo qualcosa che non importa se siamo in casa o a lavoro, a scuola o in palestra, abbiamo qualcosa che cammina sempre e da sempre con noi, parlo della nostra mente. É lei che dobbiamo aiutare, ascoltare e far svagare; è lei su cui possiamo contare e da cui lasciarci consigliare. Ed è lei che ci aiuta sempre e ovunque a creare.
Siamo liberi, anche se nei nostri piccoli metri quadri, siamo comunque liberi, quindi non buttiamoci giù, ed anche se  #iorestoacasa, ricordiamoci che abbaimo il nostro piccolo mondo a disposizione che aspetta solo di essere coccolato, spremuto e aiutato.

Sere Rouge – Sono nata in Sicilia tra campagna, città, studio e colori. Cresciuta in giro per l’Italia e l’Europa. Adoro dipingere, scrivere e fotografare. Mi diletto nel recupero di materiali, soprattutto legno. Sogno di aprire un centro artistico e promuovere l’arte terapia. Ho un rapporto strettissimo con la natura, attività all’aria aperta, il mare e gli animali, ma mi piacciono anche le persone 🙂
La mia necessità è osservare, sperimentare e parlarvi di ciò che vedo e sento, con immagini e parole. E non fermarmi, mai.
Artigiani Social è una grande famiglia dove esprimere se stessi e la propria creatività!
https://www.instagram.com/sererouge_lab

Lascia un commento